Infissi in PVC - Dettaglio-www.pointsistemi.it

Infissi in PVC - Per Saperne di PIù

Che cos'è il PVC e come si ottiene.

Quasi un secolo separa la sintesi del cloruro di vinile, avvenuta in laboratorio per opera del francese V.H. Regnault nel 1835, dalla produzione dei primi oggetti in PVC.

La polimerizzazione del cloruro di vinile era già praticata in laboratorio fin dagli anni immediatamente precedenti la prima guerra mondiale, ma la vera produzione di oggetti in PVC iniziò in America nel 1927, per proseguire poi su scala industriale solo a partire del 1939.
 
Oggi a soli 70 anni dalla sua pubblica apparizione sul mercato il PVC è uno dei materiali plastici più diffusi nel mondo.
 
Il cloruro di vinile monomero, detto sinteticamente CVM, polimerizza facilmente formando il PVC. Per polimerizzazione si intende quel processo chimico attraverso il quale si ottiene una sostanza formata da due o più molecole, dette monomeri, dello stesso composto.
Il termine polimero (dal greco poli=molto e mera=parte) significa sostanza composta di molte unità fondamentali che si ripetono un gran numero di volte nella struttura, come un muro composto di tanti mattoni uguali.
Perché avvenga la polimerizzazione si procede nel seguente modo: vengono introdotti in autoclave i CVM, acqua e additivi particolari , come "catalizzatori" o acceleratori di reazione, emulsionanti, disperdenti ecc.; sotto l’azione combinata del calore e dell’agitazione meccanica, si opera la polimerizzazione. Gran parte delle molecole di CVM si aggregano formando le macromolecole a catena del PVC, che essiccato e depurato si presenta come una polvere bianca. Le materie prime da cui deriva il PVC sono il petrolio ed il cloruro di sodio, più conosciuto col nome di salgemma o semplicemente sale. Poiché il sale è presente in natura in grandi quantità e non costituisce una fonte energetica si può affermare che la produzione di PVC impoverisce le risorse naturali del pianeta in modo proporzionalmente meno rilevante rispetto agli altri polimeri di massa, che invece derivano interamente dal petrolio. Dal sale si ottengono per elettrolisi cloro e sodio, in proporzioni fisse. Il cloro ottenuto per elettrolisi va a sostituire parte dell’idrogeno contenuto nell’etilene, un idrocarburo insaturo presente nei gas di cracking di prodotti petroliferi, generando così il cloruro di vinile monomero, dalla formula empirica (CH2 = CHCl), e acido cloridrico (H-Cl). Gli oggetti realizzati con polivinilcloruro sono lisci, brillanti, impermeabili agli oli, al grasso ed agli aromi, possono essere trasparenti oppure opachi, sono autoestinguenti e non propagano la fiamma, sono di solito rigidi e resistono bene all’abrasione. Tali caratteristiche positive derivano unicamente dalla presenza nel PVC del cloro, che allo stato libero è un gas tossico, ma che viene fissato nel cloruro di polivinile in modo stabile ed inerte, quindi non pericoloso. 

Perché scegliere il PVC

I serramenti devono essere una valida garanzia per una casa sicura ed accogliente, ben protetta ed isolata dai rumori e dall'ambiente esterno.

Così anche per le finestre, oggi più che mai, si cerca di rispondere a questi obiettivi per fornire livelli di qualità sempre maggiori finalizzati sia al benessere dell'uomo, che nella casa vive, sia al soddisfacimento di un sempre più attento ed esigente gusto estetico.

I serramenti in PVC, con le loro particolari caratteristiche, sono quanto di meglio il mercato può offrire. Soprattutto in una società in cui la sensibilità verso un miglioramento sostanziale della qualità della vita tende a divenire sempre più diffusa e sentita. Ne sono garanzia le ricerche e le sperimentazioni sui materiali impiegati, le nuove tecnologie di produzione, le certificazioni rilasciate dai competenti istituti unite alla semplicità di installazione e manutenzione. Ecco perché, negli ultimi anni, il serramento in PVC, con tutti gli accessori ad esso collegati, è entrato decisamente nel settore dell'edilizia abitativa industriale, conquistando il favore crescente dei clienti che ne apprezzano l'estetica, l'affidabilità e la sicurezza.

DESIGN ED ESTETICA

L'ampia scelta di colori e tonalità consentono di soddisfare qualsiasi esigenza di stile da quello classico al più moderno. Le vetrate ad isolamento termico migliorano l'uso dello spazio interno, rendendo sfruttabili anche gli spazi immediatamente vicini alle finestre.

ISOLAMENTO TERMICO

L'isolamento termico è di centrale importanza, per questo la temperatura interna degli edifici è da tempo al centro dell'attenzione di tecnici ed addetti ai lavori, in quanto attraverso la sua regolamentazione possono essere migliorate le condizioni ambientali e al tempo stesso ottenere un risparmio di energia.
Il clima che si crea in un ambiente, infatti dipende non solo dalla temperatura, ma anche dall'umidità presente e dalla conducibilità dei materiali.
La produzione di vapore all'interno di una abitazione è dovuta alla presenza di diversi fattori come la cucina, il bagno e gli uomini con le loro attività; il vapore sospeso nell'aria nelle quantità medie comprese tra il 40% e 80% per metro cubo può creare all'interno dell'abitazione un particolare fenomeno noto come condensa. Questa si manifesta sottoforma di piccolissime goccioline effetto rugiada che si vanno a depositare sugli elementi architettonici più freddi presenti all'interno dell'appartamento come serramenti metallici non a taglio termico, vetri a lastra singola, doppia, con intercapedine insufficiente, travi di cemento non coibentati. La formazione della condensa deve essere combattuta per evitare il sorgere delle muffe. Sarà quindi buona regola avere nell'ambiente costanti ricambi di aria ed installare serramenti e vetri che, anche in condizioni sfavorevoli di esposizione, eviteranno la formazione della condensa.
La costante ricerca e lo sviluppo tecnologico hanno permesso di produrre serramenti in PVC che sono in grado di garantire grazie ai profili pluricamera un altissimo isolamento termico in grado di impedire la trasmissione di freddo o caldo tra l'interno e l'esterno. Il doppio sistema di apertura a battente ed a ribalta garantisce la possibilità di avere costanti ricambi d'aria senza creare fastidiose e dannose correnti.

ISOLAMENTO ACUSTICO

Il potere fonoisolante di una vetrata indica l'abbattimento del rumore in Db, quindi vetrate con coefficiente più alto sono migliori. I vetri camera, oggi di serie sui nostri prodotti, garantiscono buoni risultati di isolamento acustico, e propone, per esigenze di isolamento superiori, l'utilizzo di prodotti specifici tipo vetri stratificati ad alto abbattimento acustico.

CERTIFICAZIONE ENERGETICA

Con tutti i nostri prodotti ci poniamo l'obiettivo di raggiungere alte prestazioni termiche, come nel D.lgl 102/05 e successive modifiche, producendo certificazione energetica obbligatoria sui propri infissi. Il rispetto della normativa e l'emissione del certificato previsto dalla legge, è obbligatorio al fine di ridurre il consumo energetico e linquinamento.
Il decreto viene a regolamentare e fissa i valori massimi di dispersione termica che il sistema casa deve avere verso l'esterno e di conseguenza anche gli infissi dovranno essere certificati rispettando valori di trasmittanza previsti.

ILLUMINAZIONE

In base alle normative vigenti gli edifici devono basare la propria illuminazione sulla luce del giorno e fare sempre meno affidamento sulla luce artificiale.
I nostri vetri ad elevata Trasmissione Luminosa (TL), valore che esprime la quantità di luce che viene trasmessa attraverso il vetro, le vetrate con basso emissivo hanno una TL=79 e lasciano passare il 79% di luce, la parte restante viene riflessa ed assorbita dal vetro stesso. Anche il Fattore Solare (FS), ossia la percentuale di energia che attraversa una vetrata in rapporto all'energia solare incidente è fondamentale: l'applicazione di vetrate con FS molto basso e con elevati valori di TL rendono possibile un notevole risparmio sui costi di condizionamento senza intaccare l'illuminazione.

VENTILAZIONE

Su tutti i nostri prodotti offriamo l'anta a ribalta di serie con sistema di ventilazione controllata che garantisce il ricambio d'aria a finestre chiuse, ottenendo vantaggi senza sprechi energetici, garantendo giusta umidità dell'aria, protezione dai rumori esterni, confort termico senza correnti d'aria, protezione antieffrazione.

SICUREZZA

Il PVC, estremamente sicuro per tutti i tipi di costruzioni, è ignifugo auto-estinguente.
La normativa Europea (UNI ENV 1627,UNI ENV 1628, UNI ENV 1629, UNI ENV 1630), prevede test che i serramenti devono superare per poter essere definiti sicuri. La Schulz Italia si avvale del montaggio, sui propri infissi, di riscontri antieffrazione.
Su specifica richiesta possiamo montare vetrate isolanti specifiche antivandalismo e antieffrazione.

NESSUNA MANUTENZIONE

L'azione del tempo e degli agenti atmosferici, come umidità, salinità ed irraggiamento solare, non alterano il PVC, che necessita solo della normale pulizia.

ECOLOGIA ED AMBIENTE

Siamo abituati a trovare il PVC impiegato in migliaia di settori partendo dall'imballaggio alimentare e farmaceutico arrivando al design e all'edilizia. Esso contribuisce allo sviluppo di prodotti sicuri e indispensabili alla vita moderna. L'utilizzo di questo materiale è dovuto alle sue qualità di base: è un prodotto igienico poiché non propaga la fiamma in quanto autoestinguente, costa meno di altri prodotti costituiti con altri materiali.

L'utilizzo nella costruzione di tubature poiché facili da installare a costi contenuti e poca necessità di manutenzione, aiuta a ridurre perdite d'acqua e previene l'inquinamento fornendo fognature solide e resistenti alla corrosione. E utilizzato nell'edilizia per le sue proprietà uniche come: facilità di lavorazione, leggerezza , stabilità dimensionale, resistenza al fuoco, assenza di manutenzione, buon coefficiente di isolamento.

Quando viene utilizzato sui profili finestre, in aggiunta alle proprietà elencate, richiede meno energia per essere prodotto rispetto ad altri materiali.

 
I vantaggi ecologici di una finestra in PVC si possono riassumere sul risparmio di energia che le proprietà isolanti dell'infisso garantiscono con conseguente beneficio per l'ambiente, nella durata del PVC che come visto un materiale di lunga vita rispetto ad altri che hanno un ciclo più breve, con conseguente entrata del prodotto nel ciclo di rifiuti posticipata con conseguente beneficio per l'ambiente. L'utilizzo del sale comune (che costituisce una risorsa completamente rinnovabile) nella produzione del PVC comporta l'impiego di un quantitativo minore di petrolio rispetto a quanto richiesto per sintetizzare altri polimeri di largo uso ed intacca di conseguenza in misura minore le riserve materiali di petrolio.

Altresì quando questo materiale viene inviato alla termodistruzione alla fine della sua vita emette circa il 50% in meno di ossido di carbonio rispetto agli altri polimeri, con conseguente vantaggio ecologico.Sia durante il processo di produzione (gli sfridi) sia alla fine della sua lunga vita spesso dovuta a motivi estetici e di design, il PVC viene completamente riciclato tramite un processo meccanico che ne scompone il POLIMERO nei suoi componenti chimici originali e li riutilizza all'interno di una vasta gamma di processi industriali.

Quindi il conseguente vantaggio di questo che il serramento in PVC viene interamente recuperato e non grava  sull'equilibrio ambientale.

GARANZIA

La resistenza del PVC nel tempo isola da tutto, anche da qualsiasi problema di manutenzione. Le finestre garantiscono una duratura tenuta a qualsiasi tipo di infiltrazione d'acqua corrente e d'aria, grazie ad un'elevata permeabilità dei giunti. Inoltre sole, umidità e salsedine non possono che restare a guardare le forme e i colori, inalterati nel tempo. Tutto senza particolari accorgimenti e con la minima manutenzione. 

Il PVC non colpisce in nessun modo la salute delle persone né pregiudica l'ambiente con i suoi vantaggi di lunga durata e di completo smaltimento.

Anche sul processo di produzione del PVC come materia prima, troviamo all'interno degli stabilimenti un processo completamente automatizzato che garantisce anche attraverso i computer di controllo, che gli operatori non vengano mai a contatto con gli intermedi di reazione.


Il PVC è un materiale di lunghissima durata in quanto non è soggetto a fenomeni di corrosione, non marcisce altresì garantisce un ottimo isolamento termico (e di conseguenza un elevato risparmio energetico) non necessita di manutenzione, non brucia e rende un ottimo servizio al miglior costo complessivo.
info@pointsistemi.it