Fotovoltaico ed Affini-www.pointsistemi.it

Fotovoltaico ed Affini



COS'È L'EFFETTO FOTOVOLTAICO?

E' un principio completamente naturale che avviene nel momento in cui la radiazione solare passa attraverso un materiale semiconduttore, nel nostro caso il silicio cristallino, di cui è costituito il pannello fotovoltaico.
Il Silicio è un elemento presente in natura in quantità elevate, (il secondo sulla superficie terrestre dopo l'ossigeno) è un ottimo semiconduttore, e in base alla sua struttura cristallina si distingue in silicio monocristallino o policristallino, mentre se non ha struttura prende il nome di Silicio amorfo.
Questo materiale è ciò di cui è costituita la cella solare.

 























Quando i fotoni della radiazione solare, particelle di massa a carica nulla, attraversano una cella fotovoltaica, spezzano i legami  presenti tra gli elettroni del silicio, che possono muoversi liberamente, lasciando delle posizioni libere, chiamate lacune, che agiscono come cariche positive.
Dunque, una parte della cella fotovoltaica presenta un eccesso di cariche negative, gli elettroni, mentre l'altra parte presenta cariche positive, le lacune, producendo un campo elettrico interno alla struttura del semiconduttore, che fa muovere i due elementi in posizione opposte generando una tensione tra il lato positivo e quello negativo.

















La magia sta nel fatto che, collegando le due parti con dei fili a un carico, come per esempio una lampadina, si genera una tensione alle sommità del carico stesso, producendo corrente elettrica, che viene trattata tramite drogaggio (all'interno delle due parti della cella fotovoltaica) per convertire la radiazione solare in energia elettrica.         

COS'È UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

L'impianto fotovoltaico è un sistema che sfrutta le radiazioni solari per generare corrente elettrica continua tramite l'effetto fotovoltaico.
Trasformata in corrente alternata, tramite un inverter, può essere utilizzata per alimentare gli apparecchi elettrici della nostra casa (lavastoviglie, scaldabagno, forno elettrico, tv, aspirapolvere).

L'impianto fotovoltaico è costituito da piccole celle fotovoltaiche, realizzate in silicio amorfomono o policristallino, caratterizzate da piccole strisce argentate sulla superficie, ovvero i contatti chimici per la connessione in serie di più celle, atte a formare un modulo fotovoltaico. 
E' proprio l'unione di più moduli a formare l'impianto fotovoltaico.












 

CON L'INSTALLAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO POSSO DIMENTICARMI DELLA RETE ELETTRICA?

La risposta è NO.
Il pannello fotovoltaico o modulo fotovoltaico è, si, un sistema ecosostenibile per generare corrente elettrica dalle radiazione solari, ma va da se che essendoci il sole soltanto nelle ore diurne, durante la notte saremo scoperti.

 

COSA SONO I PANNELLI FOTOVOLTAICI MONOCRISTALLINI, POLICRISTALLINI, IN SILICIO AMORFO O IN FILM SOTTILE?

  • pannelli fotovoltaici monocristallini sono costituiti da celle omogenee di silicio, tagliate da lingotti estratti in natura. Questa tipologia presenta un costo più elevato, in quanto, il silicio si trova in natura in quantità elevate, ma non allo stato libero;
  • pannelli fotovoltaici policristallini sono, invece, generati dagli scarti del taglio dei lingotti monocristallini. E' un silicio meno omogeneo, ma di prestazioni simili e di costo contenuto;
  • pannelli fotovoltaici in Film Sottile sono costruiti con strati sottili di silicio che ne abbattono i costi, trovano una vasta applicazione sulle superfici flessibili e sono particolarmente adatti all'integrazione architettonica o negli edifici soggetti a restrizioni o vincoli ambientali;  
  • i pannelli in silicio amorfo sono costituiti da una lastra trasparente di silicio amorfo (privo di struttura) trattato chimicamente per aumentare la conducibilità. Per questo motivo, sono la soluzione più economica tra i pannelli fotovoltaici, ma presentano un basso rendimento termico.


 

QUAL'È IL PANNELLO FOTOVOLTAICO PIÙ CONVENIENTE?

Il pannello fotovoltaico che va bene per tutti non esiste.
Il pannello in silicio amorfo ha un costo inferiore, ma necessita di più spazio e più moduli; la tipologia in silicio mono e policristallino, necessita di meno moduli, ma ha costi superiori.
Si deduce che, l'idea di risparmio è valida solo se valutata nel caso singolo, in base al numero dei moduli necessari, allo spazio e tanti altri fattori.
Non vi è, dunque un modulo fotovoltaico ottimale per tutti, ma è sempre necessario valutare la singola situazione: consumi medi, budget disponibile, luogo di collocazione dell'impianto e la sua esposizione, clima etc.

SE GRANDINA O LE TEMPERATURE SONO TROPPO ELEVATE, C'È IL RISCHIO CHE IL PANNELLO SI SPACCHI?

Sembrano fragili, è vero, ma i pannelli fotovoltaici, prima della messa sul mercato vengono sottoposti a numerosi test, atti a valutarne le prestazioni di durevolezza e resistenza in situazioni estreme, uno dei quali è il test sulla resistenza alla grandine di grosse dimensioni, circa 2,5 cm di diametro, mentre per gli altri fenomeni atmosferici o le elevate temperature non è contemplata la pericolosità per i moduli. In seguito al superamento di tale test, il pannello fotovoltaico è garantito e ottiene la certificazione accreditata da enti internazionali. Per questo è buona regola acquistare solo prodotti certificati. Se poi ancora non vi sentite sicuri, non esitate a stipulare un'assicurazione all risks.

SE IL CLIMA È SPESSO PIOVOSO, IL MIO IMPIANTO FOTOVOLTAICO FUNZIONA NELLO STESSO MODO?

L'impianto fotovoltaico è studiato e progettato per catturare le radiazioni solari in situazioni di cielo coperto e pioggia, anche se i valori di produzione di energia sono nettamente minori rispetto a situazioni di irragiamento solare. Se dovesse capitare, però, che la produzione di energia elettrica fosse insufficiente, è sempre possibile prelevare la corrente elettrica dal vostro gestore.


QUANTO RENDE UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

La produzione di energia di un impianto fotovoltaico dipende dal dimensionamento, dalla potenza nominale e dall'irragiamento solare, ma per prendere un dato medio, a titolo di esempio, possiamo considerare che un sistema solare di 1 kWp, con esposizione ottimale nel Nord Italia produce circa 1.200 kWh annui, contro i 1.300 del Centro Italia e fino ai 1.400/1500 del Sud Italia.
Può essere importante sapere che una famiglia media consuma circa 3000 kWh annui.

COS'È LO "SCAMBIO SUL POSTO"?

Per impianto fotovoltaico con scambio sul posto si intende il sistema con il quale si immette nella rete elettrica l'energia prodotta non immediatamente auto consumata, per poi prenderla indietro nel momento in cui se ne ha bisogno. Una sorta di serbatoio energetico.

A CHI CONVIENE L'IMPIANTO FOTOVOLTAICO CON SCAMBIO SUL POSTO?

Questa tipologia di scambio energetico è particolarmente conveniente quando l'energia prodotta dal vostro impianto fotovoltaico è pari o inferiore a quella autoconsumata, in quanto vi è una sorta di bilanciamento dei consumi.

SE AVVIENE UN BLACK OUT, POSSO USARE L'ENERGIA ELETTRICA AUTOGENERATA? 

No. In realtà, in caso di black out, dovuto all'interruzione dell'energia elettrica da parte del gestore elettrico, la corrente generata dal vostro impianto fotovoltaico non potrà essere utilizzata, questo perchè, in primis, l'impianto non è in grado di comprendere il fautore del black out, per cui, tale situazione è regolata dalle norme di legge e direttiva ENEL DK 5940 che dispongono il distacco immediato ed automatico del sistema fotovoltaico per evitare incidenti durante la manutenzione. Lo stesso pericolo si corre nel momento in cui è lo stesso utente a dover controllare l'impianto: è buona regola staccare l'impianto fotvoltaico e l'immisione in rete di corrente elettrica.

QUAL'È LA DIFFERENZA TRA UN IMPIANTO SOLARE TERMICO E UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Entrambi gli impianti, costituiti l'uno da pannelli solari termici e l'altro da pannelli solari fotovoltaici, sfruttano le radiazioni solari per produrre energia, ma con modalità e usi differenti.

I pannelli solari termici sfruttano il calore delle radiazioni solari, ovvero gli infrarossi, per riscaldare l'acqua del vostro sistema idrico sanitario e per riscaldare la vostra casa, mentre i pannelli fotovoltaici fruiscono delle radiazioni solari per produrre energia elettrica per alimentare gli apparecchi elettrici della vostra abitazione.
 

Vedi anche Solare Termico

 
I moduli usati per la realizzazione dei nostri impianti sono principalmente : 

Modulo Q470HP - Policristallino da 270 Wp
Modulo Q500HP - Monocristallino da 300 Wp
Modulo Q500HP Total Black - Monocristallino da 300 Wp con telaio nero



Siamo business partner di Invent, per saperne di più : 

https://www.qualenergia.it/news-dalle-aziende/20170421-occhi-a-offerta-invent-la-migliore-oggi-sul-mercato
https://www.qualenergia.it/news-dalle-aziende/20180703-i-moduli-invent-rivoluzionano-il-concetto-di-fotovoltaico


 
Alcune aziende nostre partner hanno hanno integrato il fotovoltoico nei loro prodotti, come ad esempio la 
Tegola Fotovoltaica, mentre altre hanno integrato il fotovoltaico con specifiche offerte di prodotti e servizi come ad esempio  EcoModo

Per saperne di più o per un'offerta non esitate a contatarci : Contatto

Torna alla Home Page

info@pointsistemi.it